DA UN INIZIO AD UN NUOVO INIZIO

Nel 2013 è iniziato un viaggio di integrazione.

Un viaggio portato avanti inizialmente dall’Associazione BeHandy e in seguito dall’azienda BeHandyGO Srl.

Alcuni professionisti si sono uniti nell’estate del 2013 in una associazione senza scopo di lucro che ha voluto portare un nuovo modo di porsi rispetto alle esigenze particolari.
Partendo da Milano, una contagiosa forma di inclusione ha portato l’associazione e i suoi mappatori a mappare diverse città stimolando il tessuto sociale delle metropoli con numerose iniziative.
Quando la forza associativa è venuta meno nel 2014 una coppia di soci, il Dott. Klein e la Dott.ssa Siviero hanno deciso di non mollare, alzando ancora di più l’asticella, portando avanti il concetto di un’economia sociale integrando tecnologia, trasporto e servizi alla persona. Questo ulteriore step ha fatto si che questo movimento arrivasse sempre più in alto trovando dinnanzi a prove sempre più ardue, resistenze e problemi pratici che hanno portato alla chiusura nel 2015.

Noi di FlyCa Service eravamo tra i mappatori volontari iniziali, diventati poi sostenitori alimentando giorno dopo giorno dentro di noi il desiderio di continuare questo viaggio di integrazione.

Credendo da sempre nel concetto di accessibilità per tutti abbiamo deciso di dedicare una Business Unit aziendale per portare avanti questo viaggio di integrazione. Abbiamo raccolto il testimone virtuale di chi ci ha preceduto facendo tesoro delle loro esperienze, della ricchezza di anni di lavoro sul campo, delle nostre esperienze dirette con le persone, e di tutti i momenti di rifessione avuti con loro e le loro famiglie. Abbiamo preso il meglio di quanto seminato lungo il percorso e portato numerose novità per aggiornare l’idea nel contesto attuale.

Abbiamo iniziato ricevendo, lo scorso 3 aprile, la menzione speciale del premio Teseo come miglior progetto del Gruppo Giovani Imprenditori 2016 di Confcommercio Milano. Grazie al coinvolgimento di un team di affdabili società tecnologiche, Ssbs e Select, vogliamo far riappropriare dei cammini urbani le molte comunità di persone con esigenze particolari.

L’idea è semplice, un portale capace di far maturare ulteriormente il progetto originario collocando le esperienze collettive in un orizzonte più ampio. Un portale che diventi punto di riferimento sia per chi fruisce dei servizi, sia di chi si trova dall’altra parte e vuole offrire il proprio servizio ad un pubblico senza distinzioni. Un aggregatore che non sia solamente un contenitore, ma una vera e propria comunità.

Tale consapevolezza si fa progetto concreto con l’impegno di coltivare un territorio fertile di iniziative, capace di accompagnare con molto coraggio e professionalità questo nuovo inizio. Come già anticipato, questa visione progettuale trova la sua prima attuazione nel premio Teseo e nel dialogo costante con diversi protagonisti del mondo imprenditoriale. Prendiamo in mano il testimone da chi ci ha preceduto per portare l’accessibilità da un inizio ad un nuovo inizio.

Flavio Carnovali

 

La mia Newsletter